Olimpiadi di Filosofia – XXIV edizione – 2015-2016

OLIMPIADI DI FILOSOFIA – XXIV EDIZIONE – A.S. 2015-2016

La Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR organizza per l’anno scolastico 2015-2016 le OLIMPIADI DI FILOSOFIA – XXIV EDIZIONE, in collaborazione con la Società Filosofica Italiana e con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, della Fédération Internationale des Sociétés de Philosophie, del Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche, di Rai Cultura.
Nell’ambito delle iniziative volte alla valorizzazione delle eccellenze e nella prospettiva di innovazione a carattere internazionale dell’apprendimento/insegnamento della disciplina, la manifestazione è riservata agli studenti e alle studentesse del secondo biennio e del quinto anno della scuola superiore di secondo grado, statale e paritaria.

Le Olimpiadi di Filosofia sono gare individuali, articolate in due canali:
CANALE A IN LINGUA ITALIANA prevede tre fasi (d’istituto, regionale e nazionale);
CANALE B IN LINGUA STRANIERA (inglese, francese, tedesco o spagnolo) prevede quattro fasi (d’istituto, regionale, nazionale, internazionale).

Le Olimpiadi di Filosofia perseguono tre finalità sia per gli studenti che per i docenti coinvolti:
1. Approfondimento di contenuti filosofici e apertura a nuove metodologie didattiche e a strumenti informatici nell’insegnamento/apprendimento della filosofia.
2. Confronto con l’insegnamento/apprendimento della filosofia nella realtà scolastica europea ed extraeuropea, anche in vista della partecipazione del nostro Paese alle International Philosophy Olympiads (IPO).
3. Raccordo tra scuola, università, enti di ricerca in un rapporto di proficuo scambio di risorse intellettuali e culturali per la diffusione, promozione e valorizzazione del pensiero critico e della capacità argomentativa nella formazione dei futuri cittadini.

La gara si articola attraverso i due canali distinti A e B, i quali seguono percorsi paralleli e danno luogo a due diverse selezioni. Gli studenti scelgono di partecipare all’uno o all’altro a partire dalla fase d’Istituto.

Selezione d’Istituto: entro il 27 febbraio 2016
Selezione Regionale: entro il 19 marzo 2016
Gara Nazionale: Roma 7-8 aprile 2016
24th International Philosophy Olympiads: Gand (Belgio) 12-15 maggio 2016

Il coordinatore per la regione Sardegna è il dott. Giuseppe Pintus (giupintus@uniss.it).

Il referente dell’USR Sardegna è il prof. Valter Alberto Campana (valtercam@inwind.it).

Maggiori informazioni: www.philolympia.org

Introduzione alla Metafisica di Martin Heidegger

tradizione-e-contemporaneità-SS-defVenerdì 20 novembre alle ore 18.00, nell’Aula M del dipartimento di Storia, Scienze dell’uomo e della formazione dell’Università di Sassari, Il prof. Carmelo Meazza e il dott. Giuseppe Mascia terranno un seminario sul testo Introduzione alla Metafisica di Martin Heidegger.

Detto seminario rientra nel ciclo Letture Filosofiche, Tradizione e Contemporaneità promosso dalla Società Filosofica Italiana.

Ri-creazione

berlinguer28 maggio 2015
ore 11:30 nell’aula magna del Liceo Classico “D. A. Azuni” di Sassari.

Presentazione del libro:
Ri-creazione: Una scuola di qualità per tutti e per ciascunodi Luigi Berlinguer e Carla Guetti (Liguori Editore).

 

Intervengono Luigi Berlinguer e Carla Guetti, introduce e modera Giuseppe Pintus.

 

 

Summer school 2015

Summer School Internazionale di Alta Formazione Filosofica
Fondata da Elio Matassi

edizione 2015:
Letteratura filosofica nel ’900,
tra messianismo e pensiero critico

Sardegna – dal 29 giugno al 4 luglio 2015

Tema
Il progetto della Summer school si costituisce come momento di un percorso di ricerca (nell’ambito di un progetto patrocinato dalla Regione Sardegna) che ruota attorno al tema del messianico. Il tema proposto non deve essere tuttavia recepito in senso restrittivo ed esclusivo, può infatti essere inteso come plesso a partire dal quale sarà possibile animare e promuovere riflessioni di più ampia portata. Vorremmo infatti proporre, a partire da tale tema, una rilettura della grande tradizione del pensiero ermeneutico-fenomenologico nelle sue possibili relazioni con il pensiero critico da un lato, e dell’attualismo dall’altro.

La summer school si articola in due sessioni.

Prima sessione
Messianismo e pensiero critico
Castelsardo presso Hotel Pedraladda (www.hotelpedraladda.com)
da lunedì 29 giugno a mercoledì 1 luglio 2015

Parteciperanno:
Giuseppe Cantillo, Università di Napoli Federico II
Philippe Capelle-Dumont, Université de Strasbourg, Institut Catholique de Paris.
Danielle Cohen-Levinas, Université Paris IV Sorbonne, ENS Paris
Jean-François Courtine, Université Paris IV Sorbonne, ENS Paris
Carmelo Meazza, Università di Sassari
Francesco Miano, Università di Roma Tor Vergata
Bruno Moroncini, Università di Salerno

Seconda sessione
L’attualismo e Giovanni Gentile
Aglientu presso Centro di documentazione e ricerca Mud’A’ – Mulino di Aglientu
da giovedì 2 a sabato 4 luglio 2015

Peretciperanno:
Massimo Adinolfi, Università di Cassino
Andrea Bellantone, Institut Catholique de Toulouse
Federico Croci, San Raffaele di Milano
Massimo Donà, San Raffaele di Milano
Alfredo Gatto, Institut Catholique de Toulouse
Giulio Goria, San Raffaele di Milano
Davide Grossi, Istituto Italiano per gli Studi Storici
Carmelo Meazza, Università di Sassari
Giacomo Petrarca, San Raffaele di Milano
Francesco Valagussa, San Raffaele di Milano
Vincenzo Vitiello, San Raffaele di Milano

Iscrizioni e Costi
È possibile iscriversi alla Summer School inviando una mail all’indirizzo info@inschibboleth.org indicando nella mail: nome e cognome, luogo e data di nascita ed un recapito telefonico (cellulare).
La Summer School prevede un costo di iscrizione di € 50,00 che copre le spese di segreteria.
Nel momento in cui invierete la richiesta di iscrizione la segreteria vi comunicherà le modalità con cui effettuare il pagamento (bonifico Bancario o Carta di Credito).

Logistica
La segreteria organizzativa della Summer può provvedere alla sistemazione dei partecipanti presso alberghi o B&B convenzionati.
Per informazioni circa disponibilità e costi scrivere a info@inschibboleth.org
Per chi desiderasse pranzare al termine delle lezioni presso i ristoranti convenzionati con la Summer il costo del singolo pasto è di euro 20,00, in tal caso occorre dare comunicazione alla segreteria organizzativa al momento dell’iscrizione oppure comunicarlo almeno il giorno prima della data in cui dev’essere consumato il pasto.

Borse di studio
Siamo al momento in attesa di risposta relativamente ad alcune richieste di finanziamento che permetteranno di mettere a disposizione 10 borse di studio come di seguito dettagliate.

– 5 borse di studio per studenti non residenti in Sardegna che comprendono: pernottamento in camera doppia con sistemazione in B&B e un pasto (il pranzo).
– 5 borse di studio per residenti in Sardegna che comprendono: pernottamento in camera doppia con sistemazione in B&B e un pasto (il pranzo).

Le richieste per le borse di studio devono essere inoltrate contestualmente alla domanda di iscrizione e comunque entro mercoledì 10 giugno 2015 all’indirizzo info@inschibboleth.org avendo cura di allegare un curriculum scientifico. La selezione avverrà sulla base dell’esame del curriculum secondo il parere insindacabile da parte del comitato scientifico. L’esito della richiesta sarà comunicato via mail in data 12 giugno 2015. I beneficiari di Borsa non sono tenuti al pagamento del contributo di iscrizione.

Attestati e riconoscimenti
Gli organizzatori rilasceranno un attestato di partecipazione.
– le ore di partecipazione alla Summer School sono riconosciute come valide ai fini della formazione docenti, in quanto la summer school è organizzata dalla società filosofica italiana (Si veda la Comunicazione ufficiale del MIUR, 2 settembre 2002, prot. Prot. n. 3627/c/3).
– Le ore di partecipazione alla summer school sono inoltre valide ai fini del tirocinio teorico per gli studenti di filosofia del Dipartimento di Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione dell’Università degli Studi di Sassari.
– è stata inoltre richiesto al MIUR l’esonero dall’attività scolastica per i docenti che parteciperanno all’iniziativa.

La Summer School è organizzata da
Associazione culturale Inschibboleth e Sezione universitaria di Sassari della Società Filosofica Italiana, in collaborazione con il Dipartimento di Storia Scienze dell’uomo e della formazione dell’Università degli Studi di Sassari, il Centro di ricerca di Metafisica e Filosofia delle Arti dell’Università Vita e Salute San Raffaele di Milano (DIAPOREIN), il Centro ricerche filosofiche letterarie scienze umane di Sassari, l’Associazione turistica Proloco Castelsardo, l’Istituto di studi Giulio Cossu e il museo Mud’A’ di Aglientu.

Con il contributo di
Regione Autonoma della SardegnaComune di CastelsardoComune di AglientuFondazione Banco di SardegnaErsu SassariNuova Capolino, Games Gallura.

Olimpiadi di Filosofia

Schermata 2014-11-26 alle 19.26.44Per il XXIII anno consecutivo la Società filosofica italiana, in collaborazione con il MIUR, organizza Le Olimpiadi di filosofia, riservate agli studenti delle scuole secondarie superiori. Quest’anno l’organizzazione dell’iniziativa per la Regione Sardegna sarà curata dalla sezione universitaria di Sassari della SFI.

Invitiamo tutti coloro che fossero interessati a prendere visione del bando allegato e ad aderire all’iniziativa.

Riportiamo di seguito una descrizione sintetica dell’iniziativa:

Le olimpiadi sono promosse dal MIUR e dalla Società Filosofica Italiana (www.si.it). Per la Regione Sardegna sono coordinate dalla Sezione Universitaria di Sassari della SFI (www.si-uni-ss.org). Il referente regionale designato dal Miur è il prof. Giuseppe Ennas.

Le olimpiadi sono suddivise in due canali:
- Canale A (in lingua italiana),
- Canale B (in lingua straniera: inglese, francese, tedesco, spagnolo).

sono inoltre articolate in varie fasi per entrambi i canali:
- Selezione di Istituto (entro 7 febbraio)
- Selezione regionale (entro 28 febbraio), si svolgerà Sabato 28 febbraio 2015, presso il dipartimento di Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione dell’Università degli studi di Sassari. L’aula di svolgimento della prova sarà l’aula O, ma il punto di incontro sarà l’Open space (secondo Piano dello stabile). L’orario di incontro è fissato per le ore 10.00. Le prove inizieranno alle ore 10.30 e termineranno alle ore 14.30.

- Gara nazionale (25-26 marzo), si svolgerà a Roma (per i vincitori della fase regionale il costo di vitto e alloggio a Roma sarà a carico del Miur).

Per gli studenti partecipanti al canale B e vincitori della fase nazionale è prevista la possibilità di partecipare alle 23° International Philosophy Olympiad che si svolgerà dal 14 al 18 maggio a Tartu in Estonia.
Le selezioni, nei vari livelli, prevedono una prova scritta che consiste nella produzione di un saggio di argomento filosofico.
La commissione esaminatrice propone in ogni fase quattro tracce afferenti ad aree tematiche diverse.
Per la fase di istituto sarà cura della commissione esaminatrice di istituto definire le tracce e fare la valutazione.
Per la fase regionale le aree delle quattro tracce sono le seguenti: teoretica, politica, morale, estetica, valuterà una commissione di docenti universitari o di scuola superiore non afferenti ad istituti partecipanti alla gara.
Gli studenti sceglieranno una delle quattro tracce. La durata della prova non dovrà superare le 4 ore.
Da ogni fase risulteranno vincitori due studenti che parteciperanno alla fase successiva.

Come sezione ci rendiamo disponibili ad organizzare incontri con i docenti interessati ed eventualmente anche corsi per gli studenti in preparazione alla prova.

La scheda di adesione istituto, che si trova in allegato, va inviata entro il 30 novembre a carla.guetti@istruzione.it, e per conoscenza a info@sfi-uni-ss.org.

Per qualsiasi informazione si può inviare una mail a info@sfi-uni-ss.org, indicando un recapito telefonico nel caso in cui desideriate essere ricontattati

allegati:
- Bando: Olmpiadi Filosofia
- scheda di adesione istituto: Allegato n. 1 Scheda di partecipazione
- lettera referente: lettera_referente

- verbale selezione istituto: Allegato n. 2 Verbale Selezione d’Istituto

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito internet Philolympia all’indirizzo: http://www.philolympia.net/#

Festival Un’isola in rete

«Festival Un’isola in rete,»

27 agosto – 18 ottobre 2014 (Castelsardo)

Programma completo:

Verso Sligo

Mercoledì 27 agosto ore 22.00
Terrazza della sala XI – Castello dei Doria
Branduardi canta William Butler Yeats
con Rita Casiddu (voce), Salvatore Delogu (chitarra), Leonardo O. Onida (voce narrante)
http://unisolainrete.it/verso-sligo/

I luoghi e le voci

Venerdì 29 agosto 22.00
Terrazza della sala XI – Castello dei Doria
Talk Show con Luigi Vicinanza e Giovanni Minoli
http://unisolainrete.it/i-luoghi-e-le-voci/

Sounds of Clouds: parole in musica

Sabato 30 agosto ore 22.00
Piazza Pianedda, Castelsardo
I Doc Sound in concerto cantano Fabrizio de Andrè
http://unisolainrete.it/sounds-of-clouds-parole-in-musica/

Cantami, o Diva…. La melevisione interpreta l’Odissea.

Venerdì 5 settembre 2014 ore 19.00
Piazza la Pianedda – Castelsardo
Milo e il tesoro del libro
http://unisolainrete.it/cantami-o-diva-la-melevisione-interpreta-lodissea/

Libridi

Sabato 6 settembre ore 19.00
Piazza del Popolo
La mutazione dei sistemi editoriali al tempo del cloud computing e del social mobile
conduce Carlo Infante, con Maurizio Caminito, Antonio Cilli e Fedele Congedo
http://unisolainrete.it/libridi/

L’apprendimento dappertutto

Domenica 7 settembre ore 19.00
Piazza del Popolo
Carlo Infante conduce una Conversazione nomade con Luigi Berlinguer, Carla Guetti, e Cesare Massarenti
Sui temi della scuola dell’educazione e della delocalizzazione.
http://unisolainrete.it/lapprendimento-dappertutto/

Conoscenza e democrazia al tempo della loro riproducibilità tecnica

Da lunedì 8 a mercoledì 10 settembre 2014
Aula Eleonora D’Arborea, Università di Sassari
Forum di Filosofia Digitale – Seminario di Studi – Matrici filosofiche e opzioni sociali della società condivisa
con Michele Mezza, Giulio Giorello, Gianluigi Ferrari, Giovanni Lanzone, Carmelo Meazza, Cesare Massarenti, Gianluca Lisi, Luca Giorcelli e Stas’ Gawronski
http://unisolainrete.it/conoscenza-e-democrazia-al-tempo-della-loro-riproducibilita-tecnica/

Forum filosofico digitale

Mercoledì 10 settembre 2014 ore 22.00
Terrazza della sala XI – Castello dei Doria
Talk show con Michele Mezza, Giulio Giorello, Gianluigi Ferrari, Giovanni Lanzone, Carmelo Meazza, Cesare Massarenti, Gianluca Lisi, Luca Giorcelli e Stas’ Gawronski.
http://unisolainrete.it/forum-filosofico-digitale/

8008 km, Nuove Peregrinazioni

Mercoledì 10 settembre 2014 ore 23.00
Terrazza della sala XI – Castello dei Doria
Riccardo Venturi racconta la storia di Zaher Rezai, il ragazzo afgano di 17 anni morto nel 2008 a Mestre, mentre tentava di raggiungere l’Italia.http://unisolainrete.it/8008-km-nuove-peregrinazioni/

Percorsi d’espressione

Giovedì 11 settembre ore 22.00
Piazza la Pianedda, Castelsardo
Percorsi d’espressione – Il Viaggio Concerto multimediale di percussioni, elettronica, dispositivi
http://unisolainrete.it/108/

A regola d’Arte

Martedì 16 settembre ore 21.30
Sala XI del Castello dei Doria – Castelsardo
Incontro/dialogo tra Vittorio Sgarbi e Massimo Onofri
http://unisolainrete.it/a-regola-darte/

 

Notre Dame de Paris

Venerdì 19 settembre 2014 ore 22.00
Terrazza della sala XI – Castello dei Doria – Castelsardo
Esecuzione con voce e pianoforte dell’adattamento del classico di Victor Hugo ad opera Riccardo Cocciante.
http://unisolainrete.it/notre-dame-de-paris/

 

Tweet di un discorso amoroso

Venerdì 26 settembre ore 9.00
Liceo scientifico statale di Castelsardo
Incontro e laboratorio di scrittura con Roberto Cotroneo
http://unisolainrete.it/tweet-di-un-discorso-amoroso/

Quel cibo che solum è mio

Mercoledì 8 ottobre, ore 11.00
Sala XI – Castello dei Doria
Lezione-Spettacolo con Fabio Di Pietro, Sante Maurizi e Daniela Cossiga
http://unisolainrete.it/quel-cibo-che-solum-e-mio/

Giovani scrittori di oggi

Venerdì 10 ottobre ore 9.30
Aula Magna Istituto comprensivo di Castelsardo
Laboratorio di scrittura a cura di Antonio Ferrara
http://unisolainrete.it/giovani-scrittori-di-oggi/

 

Giovanissimi Filosofi

Venerdì 10 ottobre dalle ore 11.00
Scuole elementari di Castelsardo
Laboratorio di filosofia per i più piccoli con Antonio Ferrara
http://unisolainrete.it/giovanissimi-filosofi/

Mostra d’arte contemporanea

Da lunedì 13 ottobre a sabato 18 ottobre – dalle 9:00 alle 20.00 (orario continuato)
Palazzo Eleonora d’Arborea – Castelsardo
Mostra d’arte con le opere di Sisinnio Usai, Federico Soro e Max D’Orsi
http://unisolainrete.it/mostra/

Maggiori informazioni su: www.unisolainrete.it

Conoscenza e democrazia al tempo della loro riproducibilità tecnica.

summer-school2014-ss_04-212x300FORUM DI PRESENTAZIONE DELLA SUMMER SCHOOL DI FILOSOFIA DIGITALE

Comitato scientifico - Direttore: Michele Mezza - Componenti: Gianluigi FerrariGiulio GiorelloCesare Massarenti, Carmelo Meazza, Giovanni Lanzone.

Edizione 2014
Seminario di Studi
Conoscenza e democrazia al tempo della loro riproducibilità tecnica. Matrici filosofiche e opzioni sociali della società condivisa

in memoria ed in onore di Elio Matassi

Da lunedì 8 (ore 15:00) a mercoledì 10 (ore 19:00) settembre 2014 aula Eleonora d’Arborea, Università di Sassari

Coordina: Michele Mezza

Tema

Téchne deriva da héxis Noù che significa: essere padrone e disporre della propria mente. Platone, Cratilo, 400b; 414 b-c.

Il corso 2014 di filosofia delle relazioni digitali si occupa quest’anno dei riflessi e delle ragioni dei nuovi processi di produzione sociale della conoscenza nel suo rapporto con la democrazia,attraverso l’azione dei nuovi dispositivi di socialnetwork.

In particolare si prende in esame,l nel groviglio sapere-consenso, la parabola del soggetto intellettuale,della figura del mediatore del pensiero, che sempre più si dissolve in un gioco di nuove interfacce della comunicazione.

La riflessione affronterà il tema che attraverso le prima riflessioni rinascimentali, arrivano alla sistematizzazione di Hanna Arendt per essere poi rilette da Manuel Castells nella sua trilogia sulla Società in rete.

In questo itinerario, alla luce di una ricostruzione della mappa concettuale della relazione sapere-consenso, assumono particolare rilievo sia la fase della messa a fuoco del ruolo autonomo del pensiero umano ( in particolare Giordano Bruno, Macchiavelli, Galileo), sia l’evoluzione dei concetti di controllo dei beni umani, come lo stesso sapere, che discende dalla rivoluzione inglese di Cromwell. Con l’esplicito richiamo, contenuto nel tema guida del nostro corso, direttamente al saggio di Walter Benjamin,si vuole riprendere l’ispirazione di una stagione del pensiero critico forse troppo frettolosamente archiviata, e che oggi, la nuova complessità del logos partecipativo, ripropone come ineludibile per una organica riflessione sul rapporto pensiero-democrazia-potere. Si propone così di affrontare il tema di un pensiero forte della politica rispetto all’innovazione .Di una politica che si doti di forme e categorie culturali e di strumenti di organizzazione e azione adeguati al nuovo mondo delle moltitudini interattive. Il motore di questa irruzione della realtà socio- economica nel campo politico,sia nella versione di una finanziarizzazione passivizzante, sia in quella di una pretesa di esposizione permanente della decisione politica al controllo dei rappresentati,e’ oggi la rete .Più direttamente,la mobilitazione sociale dei mediati rispetto ai mediatori. Come scriveva lo stesso Benjamin nella sua seconda versione del saggio L’Opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnologica , la prima delle due in tedesco “la distinzione fra autore e pubblico e sul punto di perdere il suo carattere fondamentale…..il lettore è ognora pronto a divenire uno scrittore….la competenza letteraria non si fonda più sulla fondazione specializzata,ma su quella politecnica, e diviene così bene comune”(W.Benjamin, Berlino,1936). Una vison di straordinaria lucidità , abbandonata da una politica che si era trincerata nell’icona identitaria dell’ideologia della fabbrica .E ignorata da una nomenklatura culturale che guardava allora e guarda oggi solo al proprio protagonismo per misurarsi con le avvisaglie dei propri rottamatori.

Oggi questa previsione torna attraverso le soluzioni del networking collaborativo,come i grandi marchi della rete impongono e come le nuove soluzioni di algoritmi italiani confermano.

Si afferma così la necessità di contaminare politica e scienza, cultura e tecnologia, linguaggi e algoritmi, per decifrare i nuovi processi di elaborazione, implementazione e interrattività dell’informazione e della formazione che, proprio con la loro dinamica partecipativa, stanno riconfigurando le categoria di base del sapere e delle relazioni sociali. 1. Il nodo teorico da dipanare, per ridare cittadinanza attiva nella rete ad una democrazia politica che appare sempre meno legittimata, riguarda il conflitto, ossia le forme e i contenuti di una negoziazione sociale dei processi tecnologici . Una negoziazione che ritroviamo proprio nelle matrici del pensiero digitali che rintracciamo nell’umanesimo rinascimentale tutto italiano:da Pico della Mirandola, a Giordano bruno, a Niccolò Machiavelli.

La struttura Il Forum si articolerà per sessioni interattive, dove platea, conduttore e protagonista si scambieranno ruolo e funzione. In ogni sessione si acquisirà un testo d’avvio che posiziona i temi e dichiara l’approccio del protagonista che poi, sotto le provocazioni del conduttore, affronterà i singoli aspetti del suo pensiero confrontandolo con quesiti e integrazioni che affiorano dalla platea dei partecipanti.

In sostanza, ogni sessione si costituisce come autore collettivo che prende spunto dal paper inizale per scrivere e comporre un nuovo catalogo concettuale attorno al tema indicato.

Docenti Gianluigi FerrariGiulio GiorelloCesare MassarentiMichele Mezza, Giovanni Lanzone, Gianluca Lisa, Luca Giorgelli e Stas’ Gawronski.

Programma

Lunedì 8 settembre
ore 16 – Introduzione: Michele Mezza presenta temi e metodi del progetto.
Il Ricordo del contributo di Elio Matassi
ore 17: carrellata con i relatori sul format didattico: un forum come lezione
ore 18: il caso Quag: presentazione e analisi della comunity italiana della condivisione dei saperi.

Martedì 9 settembre
ore 10 – lezione del professor Cesare Massarenti
La condivisione come motore e linguaggio della rete fra continuismo e rottura culturale
Ore 11.30 – lezione professor Carmelo Meazza
Elementi per una filosofia critica della rete

Ore 15,30 – Forum analitico con i docenti della mattinata i discussants: Gianluigi FerrariGiulio Giorello, Giovanni Lanzone, Gianluca Lisa e Luca Giorgelli
coordina Michele Mezza

Mercoledì 10 settembre
Ore 10 – lezione del professor Giulio Giorello
Elementi  per una geografia storica dei nuovi conflitti  di  soggettività. Da Bruno e Machiavelli alla rivoluzione inglese di Milton e Cronwell i fondamenti delle forme di proprietà e condivisione dei saperi a rete.
ore 11 – lezione del professor Gianluigi Ferrari
L’algoritmo come oggetto contendibile: la  collaborazione dei saperi come nuovo motore produttivo.
Ore 12 – Lezione del professor Giovanni Lanzone
La bellezza come linguaggio e conseguenza della condivisione. Il caso Italiano.

Ore 15,30 – Forum critico  sulla sessione didattica del mattino. Insieme ai due decenti della giornata partecipano: Carmelo Meazza, Cesare Massarenti, Giovanni Lanzone

Conclusione: Castelsardo

Workshop multimediale:  Condivisione e competizione nell’economia della conoscienza. Il Caso Italiano.
Con : Giulio GiorelloGianluigi Ferrari, Giovanni Lanzone, Carmelo Meazza, Cesare Massarenti, Gianluca Lisa, Luca Giorgelli e Stas’ Gawronski.

Conduce Michele Mezza

Iscrizioni e Costi
è possibile iscriversi inviando una mail all’indirizzo info@inschibboleth.org indicando nella mail: nome e cognome, luogo e data di nascita. Non sono previsti costi di iscrizione.

Attestati e riconoscimenti Gli organizzatori rilasceranno un attestato di partecipazione.

- le ore di partecipazione sono riconosciute come valide ai fini della formazione docenti, in quanto l’attività è organizzata dalla società filosofica italiana (Si veda la Comunicazione ufficiale del MIUR, 2 settembre 2002, prot. Prot. n. 3627/c/3).

- Le ore di partecipazione sono inoltre valide ai fini del tirocinio teorico per gli studenti di filosofia del Dipartimento di Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione dell’Università degli Studi di Sassari.

Il Seminario è organizzato da Associazione culturale Inschibboleth e Sezione universitaria di Sassari della Società Filosofica Italiana, in collaborazione con Università degli Studi di Sassari, Dipartimento di Storia Scienze dell’uomo e della formazione, Centro ricerche filosofiche letterarie scienze umane di Sassari, Associazione turistica Proloco Castelsardo, comune di Castelsardo.

Scarica la locandina http://unisolainrete.it/2014/wp-content/uploads/2014/08/summer-school2014-ss_04.jpg